FOTOGIORNALISMO E INFORMALE

Jorge Janiszewski, Funeral de Josè Manuel Parada, militante comunista degollado Santiago, 1985, Galleria civica di Modena

Fino al 25 maggio

Grande successo di critica e di pubblico per Fotogiornalismo e reportage e L’Informale in Italia prorogate fino al prossimo 25 maggio.

Organizzate e coprodotte dalla Galleria civica di Modena e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, a cura di Silvia Ferrari e Marco Pierini, allestite rispettivamente in sala grande e nelle sale superiori di Palazzo Santa Margherita, le mostre presentano: la prima, una significativa selezione di opere dalla raccolta di fotografia, allestimento che attinge in gran parte dal fondo Franco Fontana, con un progetto incentrato sul fotogiornalismo e sul reportage; la seconda, circa 80 disegni disegni e incisioni dei massimi esponenti dell’Informale italiano in un arco cronologico compreso fra la metà degli anni Quaranta e la fine degli anni Sessanta selezionati dal patrimonio della galleria.

A partire dal 24 aprile, in coincidenza con l’inaugurazione del prossimo progetto dal titolo Nei molti mondi. Videodramma a spettatore unico di Guido Acampa e Gabriele Frasca, cambieranno gli orari di apertura delle mostre, che saranno visibili dal mercoledì al venerdì dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30il sabato, la domenica e i festivi dalle 10.30 alle 19.30 con orario continuato. Lunedì e martedì chiuso.

L’ingresso è gratuito.

loading