LOVE IS ALL WE NEED

John Lennon, Yoko Ono, Bed-In for Peace, 1969, courtesy Fondazione Bonotto

Non esiste forse, nell’arcipelago della cultura pop, figura più adatta di quella di John Lennon a incarnare il tema
del festivalfilosofia di quest’anno. Amare, infatti, si addice tanto alla dimensione privata, intima – sebbene condivisa e comunicata, per necessità e per scelta – del rapporto amoroso con Yoko Ono, quanto alla dimensione artistica e più generalmente pubblica di Lennon. Il pacifismo, l’antimilitarismo, la forza delle idee trasmessa attraverso il linguaggio del corpo e l’hic et nunc della performance debbono essere lette parallelamente alla vicenda biografica, a quell’avventura sentimentale cominciata il 9 novembre 1966 all’Indica Gallery di Londra quando, durante la vernice della mostra personale di Yoko Ono, i due si incontrarono per la prima volta. La portata di questo evento, com’è risaputo, fu tale da produrre un deciso cambio di rotta nell’itinerario di Lennon. Tra le conseguenze meno note al grande pubblico vi fu l’intensificarsi della sua produzione come artista visivo, che alla consueta pratica disegnativa affiancava ora in stretta collaborazione con Yoko e in sintonia con lo spirito anarcoide di Fluxus, sperimentazioni in videotape, azioni, happenings. Tra le opere e i documenti presentati nella mostra All you need is Love. John Lennon artista, attore, performer a Palazzo Santa Margherita la cartella di litografie Bag One merita una menzione speciale, non soltanto per la sua qualità, ma anche per la straordinaria aderenza al tema. Dono di nozze per Yoko Ono, Bag One racconta per immagini, dalla cerimonia del 20 marzo 1969 al successivo Bed-In di Amsterdam il 26 dello stesso mese, gli episodi più significativi del loro matrimonio, esso stesso concepito e vissuto come un’opera d’arte: “stiamo per esibirci in molti happening, e il matrimonio è uno di questi” dichiarò candidamente Yoko Ono. John Lennon è l'autore del contributo letterario di questo numero, il racconto
in versi The Toy Boy pubblicato nel 1965 sulla rivista "McCall's" e mai tradotto fino ad ora in lingua italiana.
Per saperne di più appuntamento a sabato 5 ottobre a Palazzo Santa Margherita con Dedicated to John Lennon incontro organizzato in occasione della nona Giornata del Contemporaneo.

Peace & Love
La redazione

loading